Entra in contatto con noi

La Russia vieta l’ingresso nel paese a diversi attivisti canadesi della cannabis

Pubblicato

su

Attivisti pro-cannabis in Russia
PUBLICITE

La Russia ha vietato a una manciata di attivisti canadesi della cannabis di entrare nel suo territorio, così come a una lunga lista di politici attuali ed ex, giudici, leader militari, banchieri, imprenditori, giornalisti…

“Ho scoperto che mi è stato vietato di entrare in Russia, insieme ad altri 657 canadesi”, ha scritto Dana Larsen su Twitter. “Strano essere in una lista che comprende Justin Trudeau, Stephen Harper e John Horgan”.

“Ho scoperto di essere uno dei cittadini canadesi a cui è stato vietato l’ingresso in Russia…?!”, ha twittato Jodie Emery. “È piuttosto pazzesco da vedere!”

Come ricorda StratCann, a marzo la Russia aveva già sanzionato centinaia di parlamentari e altri canadesi, tra cui il primo ministro Justin Trudeau, il ministro degli Esteri Melanie Joly e il ministro della Difesa Anita Anand, come ritorsione per il sostegno all’Ucraina.

Poche settimane dopo, la lista è cresciuta fino a includere centinaia di altri canadesi, compresi i quattro attivisti canadesi della cannabis.

Jodie e Marc Emery sono noti per il loro attivismo intorno al marchio Cannabis Culture. La coppia ha anche brevemente gestito una manciata di dispensari di cannabis nel periodo precedente la legalizzazione. Marc ha trascorso diversi anni in una prigione statunitense per “vendita di semi”.

Dana Larsen gestisce un dispensario di cannabis nel centro di Vancouver da oltre un decennio ed è una figura chiave nella scena della legalizzazione della cannabis in città e nel Paese. Attualmente gestisce anche un dispensario di psilocibina.

Blair Longley ha preso il timone del Partito della Marijuana del Canada nel 2004.

Donald McPherson è il direttore esecutivo dell’ONG Canadian Drug Policy Coalition. Dal 2020 è anche presidente del‘International Drug Policy Consortium, con sede ad Amsterdam.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trending

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed