Entra in contatto con noi
Puffy

Sha’Carri Richardson si qualifica per le Olimpiadi del 2024 tre anni dopo essere risultato positivo alla cannabis

Pubblicato

su

Sha'Carri Richardson alle Olimpiadi del 2024
Seguici su Facebook
PUBLICITE

Due passi prima di tagliare il traguardo, Sha’Carri Richardson ha iniziato a battersi il petto, sapendo di aver vinto la gara. Con uno straordinario sprint di 10,71 secondi sui 100 metri alle prove su pista degli Stati Uniti, Sha’Carri Richardson si è assicurata un posto alle Olimpiadi di Parigi 2024 e si è affermata come la donna più veloce del mondo quest’anno. La performance segna una pietra miliare nel suo tour “I’m Not Back, I’m Better”, che sottolinea la sua notevole trasformazione dopo il controverso divieto di tre anni fa.

Superare le sfide del passato

Nel 2021, Sha’Carri Richardson è risultata positiva alla cannabis dopo una vittoria incontrastata sulla sua distanza preferita e 3 settimane prima delle Olimpiadi di Tokyo. In seguito ha rivelato di aver recentemente perso la madre e di aver fatto uso di cannabis per alleviare la sua depressione. Il suo bando dalle Olimpiadi di Tokyo ha sollevato molte polemiche sui test del THC per gli atleti e sulla necessità di aggiornare le norme antidoping.

Da allora, Sha’Carri Richardson si è dedicata allo sviluppo personale e all’eccellenza sportiva. Riflettendo sul suo percorso, ha dichiarato: “Penso che ogni capitolo della mia vita mi abbia preparato per questo momento”

Il messaggio della Richardson ai suoi fan e agli altri atleti è di fiducia in se stessi e perseveranza. “Credete in voi stessi, a prescindere da tutto”, ha sottolineato. Il suo percorso da una battuta d’arresto nel 2021 a un campionato nazionale e a un titolo mondiale nel 2023 dimostra il potere della resilienza e della dedizione. Il mantra della Richardson di tenere i piedi per terra e di avere fiducia nel proprio lavoro risuona profondamente con chi ha seguito la sua carriera.

PUBLICITE

Mentre la Richardson si prepara per le Olimpiadi di Parigi 2024, la concorrenza rimane agguerrita. Le velociste giamaicane Shelly-Ann Fraser-Pryce, Shericka Jackson ed Elaine Thompson-Herah hanno vinto complessivamente 19 medaglie olimpiche e saranno avversarie temibili. Le recenti prestazioni della Richardson, che hanno superato una partenza stentata per ottenere il miglior tempo stagionale, la pongono in vantaggio rispetto alle concorrenti. Il destino di Michael Phelps?

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Trending

Trovaci su logo Google NewsNewsE in altre lingue:Newsweed FranceNewsweed EspañaNewsweed NederlandNewsweed PortugalNewsweed Deutschland

Newsweed è la principale fonte di informazioni sulla cannabis legale in Europa - © Newsweed