Entra in contatto con noi

6 benefici del CBD provati dalla scienza

Pubblicato

su

Huile CBD par la science
PUBLICITE

L’interesse commerciale per il CBD è relativamente recente e si basa su numerose rivendicazioni intorno alla molecola del cannabidiolo. E mentre il CBD da solo è stato approvato, come medicina, solo per un’indicazione, il suo campo d’azione intorno alla salute e al benessere si dice sia più ampio, da qui il forte sviluppo dei negozi di CBD.

Ecco le 6 aree più avanzate della ricerca sul CBD.

  1. CBD può migliorare i sintomi dell’epilessia

La prova più forte che abbiamo per l’uso del CBD nella clinica è per il trattamento di forme rare di epilessia. Nel 2019, Epidiolex, una soluzione orale di CBD (99% CBD, 0,1% THC), è stato approvato per il trattamento della sindrome di Dravet e della sindrome di Lennox-Gastaut – due sindromi epilettiche infantili particolarmente resistenti ai trattamenti attuali.

Diversi studi randomizzati, in doppio cieco e controllati con placebo hanno dimostrato che il CBD riduce significativamente la frequenza delle crisi in bambini e giovani adulti con la sindrome di Dravet e la sindrome di Lennox-Gastaut, con alcuni pazienti che diventano senza crisi con il trattamento con CBD. Gli scienziati non sono del tutto sicuri di come i cannabinoidi funzionino così bene per ridurre le crisi, ma il CBD e la cannabis stanno già cambiando la vita di molti giovani che vivono con l’epilessia.

PUBLICITE
  1. CBD è antinfiammatorio

Anche se il CBD non è un trattamento riconosciuto per i disturbi infiammatori, ci sono forti prove delle sue potenti proprietà antinfiammatorie. È stato dimostrato che il CBD modula l’attività delle cellule immunitarie e successivamente inibisce il rilascio di citochine infiammatorie, che sono le molecole che mediano ed esacerbano la risposta infiammatoria del corpo.

Di conseguenza, il CBD è molto promettente nel trattamento del dolore infiammatorio e, a sua volta, può aiutare ad alleviare i sintomi di molte malattie associate all’infiammazione, tra cui l’artrite, la sclerosi multipla, il morbo di Alzheimer e le malattie infiammatorie intestinali.

  1. CBD può alleviare l’ansia

È noto che il sistema endocannabinoide è coinvolto nella segnalazione della serotonina (il nostro “ormone della felicità”). Più recentemente, è stato stabilito che il CBD può aiutare a migliorare la segnalazione della serotonina nel cervello e quindi ridurre i sintomi di ansia e depressione.

  1. CBD può ridurre gli effetti negativi del THC

In alcune persone, la cannabis può causare effetti spiacevoli. In dosi elevate, il THC può causare ansia, panico e paranoia. Mentre può sembrare controintuitivo combattere i cannabinoidi con altri cannabinoidi, una forte evidenza suggerisce che gli oli di CBD di buona qualità possono essere usati per negare gli effetti negativi del THC.

PUBLICITE
  1. CBD protegge dalla dipendenza

Seguendo il punto precedente, il CBD sembra essere estremamente efficace nel trattamento di molte forme di dipendenza, comprese quelle legate alla dipendenza psicologica dalla cannabis. Dato che il CBD non ha praticamente alcun potenziale di abuso, è un candidato ideale per la gestione della dipendenza e dell’assuefazione.

La prova più forte dell’efficacia del CBD contro la dipendenza proviene da persone con disturbi da uso di oppioidi. Il CBD ha dimostrato di ridurre il desiderio di eroina in individui recentemente astinenti ed è attualmente in fase di test come trattamento per la dipendenza da oppioidi negli Stati Uniti.

  1. CBD può agire come un anti-psicotico

Diversi studi hanno dimostrato che il CBD può ridurre i sintomi della psicosi nelle persone con schizofrenia se somministrato insieme ai farmaci antipsicotici esistenti. I ricercatori hanno notato che “il CBD potrebbe essere un’opzione di trattamento futuro nella psicosi, in generale, e nella schizofrenia, in particolare”.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed