Entra in contatto con noi

Studio: CBD, un’alternativa efficace agli oppiacei nel trattamento del dolore

Pubblicato

su

Studio: CBD, un’alternativa efficace agli oppiacei nel trattamento del dolore
PUBLICITE

La crisi degli oppioidi negli Stati Uniti ha portato gli scienziati a cercare alternative al loro uso. Per esempio, i ricercatori hanno recentemente iniziato a studiare come la cannabis può essere usata per sofferto dai pazienti, ma anche l’eccessiva dipendenza del paese dagli oppioidi prescritti.

Uno di questi studi, condotto congiuntamente a New York e in Florida da ricercatori della NYU Langone Health, ha valutato l’efficacia e la sicurezza di un nuovo prodotto a base di CBD nel trattamento del dolore post-operatorio in pazienti recentemente sottoposti a chirurgia della spalla.

Il prodotto, chiamato ORAVEXX, una compressa orale che rilascia CBD, è stato testato in una sperimentazione clinica di fase 1/2 e ha coinvolto 99 partecipanti, tutti di età compresa tra 18 e 75 anni. Tutti i partecipanti avevano recentemente subito un intervento chirurgico per riparare la parte della spalla nota come cuffia dei rotatori. Metà del gruppo è stato trattato con CBD, l’altra metà era un gruppo di controllo che ha ricevuto un placebo. Il loro dolore è stato misurato utilizzando uno strumento standardizzato chiamato scala analogica visiva (VAS).

I risultati presentati al American Academy of Orthopedic Surgeons 2022 incontro annuale a Chicago, Stati Uniti, hanno mostrato che il giorno dell’intervento chirurgico, i pazienti che hanno ricevuto il trattamento CBD sperimentato 23% meno dolore di quelli nel gruppo di controllo.

PUBLICITE

Il primo e il secondo giorno di cura post-operatoria dei pazienti, quelli che hanno ricevuto CBD hanno riportato tra il 22% e il 25% in più di soddisfazione per il controllo del dolore rispetto a quelli del gruppo di controllo. La metà dei pazienti del gruppo CBD ha ricevuto 50 mg di CBD, e l’altra metà 25 mg. La metà del gruppo del CBD 50 mg ha riportato “più soddisfazione per il controllo del dolore” rispetto al gruppo 25 mg.

Il ricercatore principale del trial, Michael J. Alaia, MD, professore associato nel Dipartimento di Chirurgia Ortopedica alla NYU Langone Health, ha detto: “C’è un urgente bisogno di alternative valide per la gestione del dolore, e il nostro studio presenta questa forma di CBD come uno strumento promettente dopo la riparazione artroscopica della cuffia dei rotatori. Potrebbe essere un approccio nuovo e poco costoso per alleviare il dolore senza gli effetti collaterali dei farmaci antinfiammatori come i FANS e i rischi di dipendenza associati agli oppioidi. Inoltre, il CBD ha il vantaggio di alleviare il dolore senza gli o alla marijuana.”

Tuttavia, la dimensione della coorte in questo studio clinico suggerisce che sono necessarie ulteriori ricerche.

PUBLICITE

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed