Entra in contatto con noi

Un nuovo stadio o i negozi di cannabis? La Virginia non avrà nessuno dei due

Pubblicato

su

Assemblea della Virginia per la cannabis
PUBLICITE

L’arrivo di un mercato della cannabis nello stato americano della Virginia, che ha legalizzato la cannabis nel 2021, ha appena incontrato un divertente blocco, lasciando incerte le prospettive per il futuro della cannabis nello stato.

La sessione di 60 giorni dell’Assemblea Generale si è conclusa senza che il governatore Glenn Youngkin approvasse la legge che autorizzava la vendita di cannabis nei negozi. L’impasse è stata in gran parte dovuta a un conflitto politico più ampio che ha messo in ombra il dibattito sulla cannabis.

Uno stadio contro la cannabis: un’impasse politica

Alla base della discordia tra l’Assemblea Generale controllata dai Democratici e il Governatore repubblicano Youngkin c’è un progetto di stadio finanziato pubblicamente.

La settimana scorsa, i Democratici hanno espresso la loro opposizione alla proposta di stadio avanzata da Youngkin. In cambio, Youngkin ha detto in una conferenza stampa della scorsa settimana che non c’era “alcun interesse” a legalizzare la vendita di cannabis per adulti.

PUBLICITE

“Stiamo parlando di un’opportunità di creare 30.000 posti di lavoro, 12 miliardi di dollari di impatto economico nel Commonwealth della Virginia e nel settore più dinamico e in più rapida crescita che è quello dello sport e dell’intrattenimento, e voi volete parlare di mettere un negozio di cannabis in ogni angolo? Non capisco”, ha aggiunto Youngkin.

Quest’ultimo conflitto con Youngkin significa che le vendite di marijuana in Virginia stanno “andando in fumo”, ha dichiarato al Virginia Mercury il delegato statale Paul Krizek, D-Alexandria.

La Virginia ha legalizzato il possesso di cannabis per uso adulto e la coltivazione domestica nel 2021, ma la proposta di legge firmata dall’allora governatore Ralph Northam, un democratico, richiedeva ai legislatori di stabilire regole per le vendite legali.

I legislatori statali non l’hanno fatto, nonostante la crescita di un mercato illecito di “regali” che alcuni legislatori stimano valere miliardi di dollari.

PUBLICITE

Dopo che Youngkin ha bocciato una proposta di legge che prevedeva la legalizzazione delle vendite nel 2023, la nuova maggioranza democratica in entrambe le camere dell’Assemblea generale della Virginia aveva fatto sperare in un compromesso, che ora non è più in discussione.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Trending

Trovaci su logo Google NewsNewsE in altre lingue:Newsweed FranceNewsweed EspañaNewsweed Nederland

Newsweed è la principale fonte di informazioni sulla cannabis legale in Europa - © Newsweed