Entra in contatto con noi
Puffy

Una campagna per la depenalizzazione dei “funghi magici” in California

Pubblicato

su

Campagna per la depenalizzazione dei funghi psichedelici in California
Seguici su Facebook
PUBLICITE

Una campagna per la depenalizzazione dei funghi allucinogeni ha ricevuto il via libera dal Segretario di Stato della California per iniziare a raccogliere le firme per un’iniziativa elettorale, che in definitiva permetterebbe ai cittadini dello Stato di votare a favore (o meno) della proposta.

L’iniziativa consentirebbe ai medici di prescrivere i funghi e alle persone di coltivarli e usarli per scopi medici, terapeutici, religiosi, spirituali e ricreativi per le persone di età superiore ai 21 anni, e dovrebbe essere istituito un quadro nazionale per consentire la vendita al dettaglio, anche nei mercati degli agricoltori. Le città e le contee potranno applicare divieti o limiti locali ai venditori di funghi all’interno della loro giurisdizione.

Non ci sarebbero limiti di possesso e i prodotti a base di psilocibina utilizzati per scopi medici o terapeutici non sarebbero soggetti a tassazione. I prodotti venduti per scopi ricreativi sarebbero soggetti alla normale imposta sulle vendite.

La legge consentirebbe inoltre di cancellare i precedenti penali, caso per caso, per le persone accusate di aver fatto uso di funghi.

PUBLICITE

Ryan Munevar, direttore della campagna di depenalizzazione della California, spiega che questa è la terza volta che si cerca di raccogliere un numero sufficiente di firme.

“Le prime volte che abbiamo provato a farlo, il COVID non ci ha aiutato molto”, ha detto. “Nel primissimo round, l’obiettivo era di ottenere 623.212 firme valide e, nel bel mezzo della raccolta firme, tutto si è bloccato nello Stato”

Questa volta è più fiducioso. “Non credo che accadrà di nuovo”, ha detto Munevar. “Pensiamo di avere ottime possibilità”

La campagna ha bisogno di raccogliere quasi 547.000 firme per poter essere iscritta al voto. Munevar ha detto che 3.200 volontari sono in giro per ogni contea dello Stato a raccogliere le firme una per una.

PUBLICITE

Se l’iniziativa avrà successo, entrerà in vigore nel 2025. La California si unirebbe così all’Oregon, il primo stato americano a depenalizzare e legalizzare la psilocibina nel 2020, e al Colorado, che ha depenalizzato la psilocibina e altre quattro sostanze psichedeliche attraverso un’iniziativa presa lo scorso anno.

Uno sforzo legislativo per depenalizzare il possesso di psilocibina, mescalina e altre sostanze psichedeliche è in corso anche in California ed è attualmente all’esame di un comitato dell’assemblea statale.

Alcune città californiane hanno già preso provvedimenti per depenalizzare la psilocibina a livello locale, tra cui Oakland nel 2019 e Santa Cruz nel 2020. L’iniziativa a livello statale andrebbe oltre, stabilendo un quadro legale e ricreativo completo.

L’ultima iniziativa californiana fa parte di un’ondata di proposte di riforma legale legate alle psichedeliche, vista in tutto il Paese negli ultimi anni, tra cui iniziative o progetti legislativi a Washington, Michigan, New York e New Jersey.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Trending

Trovaci su logo Google NewsNewsE in altre lingue:Newsweed FranceNewsweed EspañaNewsweed NederlandNewsweed PortugalNewsweed Deutschland

Newsweed è la principale fonte di informazioni sulla cannabis legale in Europa - © Newsweed