Entra in contatto con noi

Come fare lo zucchero infuso di cannabis

Pubblicato

su

Zucchero di cannabis
PUBLICITE

Lo zucchero infuso di cannabis permette agli chef di addolcire qualsiasi piatto con un pizzico di THC – e di zucchero – senza dover aggiungere un grasso infuso come il burro di cannabis o l’olio di cannabis.

Ma cos’è lo zucchero di canna?

Lo zucchero di cannabis non è altro che zucchero infuso con cannabis dopo una rapida immersione in alcol e una breve cottura. È particolarmente versatile. Può essere usato come lo zucchero nei biscotti, in una ciotola di muesli per renderlo più piccante o in una tazza di caffè in qualsiasi momento della giornata. Si può anche usare per fare il caramello alla cannabis.

Ovunque vi piaccia aggiungere zucchero, lo zucchero infuso di cannabis può venire con voi.

PUBLICITE

Stai producendo edibles per la prima volta? Evitare questi errori

È probabile che abbiate già sentito questa storia ammonitrice. Un consumatore entusiasta di cannabis prova per la prima volta un nuovo tipo di edible (un alimento infuso contenente cannabis) e l’impazienza ha la meglio. Dopo 45 minuti o un’ora, il THC non ha fatto effetto e decide di prendere in mano la situazione e raddoppiare la dose. Dopo pochi minuti, le cose prendono una brutta piega e il nostro protagonista si rende conto di aver appena assunto una dose doppia e che sarà una lunga notte.

Con gli , assicuratevi sempre di aspettare almeno due ore per valutare gli effetti. Questo vale soprattutto se è la prima volta che si usa la ricetta e non si è sicuri della sua potenza. Si può anche provare con metà dose la prima volta, per essere sicuri. Nel peggiore dei casi, si può sempre assumere una dose maggiore la volta successiva.

Un altro errore comune è dimenticare la decarbossilazione, senza la quale le edibles non vi faranno sballare, anche se sono deliziose.

Che cos’è la decarbossilazione?

La decarbossilazione è un processo chimico in cui la cannabis viene riscaldata. L’aggiunta di calore comporta la conversione del cannabinoide THCA in THC. Questo avviene istantaneamente quando si fuma cannabis, ma quando si ingerisce cannabis, la decarbossilazione deve avvenire in anticipo perché la cannabis abbia un effetto inebriante. Il THCa perde il suo atomo di carbonio, si “decarbossila” e diventa così psicotropo.

PUBLICITE

È piuttosto difficile sbagliare la decarbossilazione. Basta tostare un po’ di cannabis e cuocerla su una teglia in forno per 30-45 minuti a circa 105-120°C. Controllate ogni 10 minuti circa che la cannabis non sia bruciata, e potete anche aprire una finestra per evitare che tutta la cucina e il soggiorno puzzino di erba.

Come fare lo zucchero di cannabis

La preparazione dello zucchero di cannabis è simile alla preparazione di una tintura di cannabis.

Prendete circa 3 grammi di cannabis decarbossilata macinata e versatela in un barattolo. Coprite la cannabis con l’alcol di vinacce e chiudete il barattolo. Lasciare riposare per circa 30 minuti, agitando ogni 3 minuti.

Quindi filtrare il liquido attraverso una stamigna in una ciotola e scartare il materiale vegetale.

Aggiungere lo zucchero al liquido filtrato, mescolare bene e versare in una pirofila di vetro.

Cuocere il piatto a 90°C, mescolando regolarmente, finché l’alcol non sarà evaporato e togliere dal forno. In alternativa, mettere il composto liquido in una tortiera sul fornello a fuoco basso fino a quando tutto l’alcol sarà evaporato.

Una volta che lo zucchero si è raffreddato, rompere i grossi grumi e metterli in un contenitore ermetico.

Quanto zucchero di cannabis dovrei usare?

La quantità di THC presente nello zucchero di cannabis dipende principalmente dalla potenza della cannabis in questione.

Ad esempio, 3 grammi di una varietà al 20% di THC dovrebbero contenere circa 600 mg di THC. La maggior parte delle persone inizia con una dose di 5 mg di THC, anche se la tolleranza di ognuno è diversa.

Qualunque sia la potenza della vostra cannabis, prendete in considerazione l’idea di usare mezzo cucchiaino o meno di zucchero di erba la prima volta, fino a quando non saprete quanto è forte e che effetto ha su di voi. La prossima volta potrete sempre usarne di più.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed