Entra in contatto con noi
Puffy

Il Canada propone modifiche alle leggi sulla cannabis per alleggerire il peso dell’industria

Pubblicato

su

Modifiche alla legge sulla cannabis in Canada
Seguici su Facebook
PUBLICITE

Il governo canadese ha proposto una serie di emendamenti ai regolamenti federali sulla cannabis per alleviare alcune delle difficoltà incontrate dai produttori e dalle società di distribuzione. Gli emendamenti, proposti da Health Canada, hanno lo scopo di snellire i processi, ridurre gli oneri amministrativi e promuovere un ambiente normativo più efficiente.

Modifiche principali alle normative sulla cannabis

Nell’ultima Canada Gazette pubblicata venerdì scorso, Health Canada indica che le modifiche comporteranno benefici netti annualizzati di circa 41 milioni di dollari in termini di risparmi sui costi amministrativi e di conformità.

“Health Canada riconosce che alcune misure normative potrebbero essere rese più efficienti e snelle senza compromettere gli obiettivi di salute e sicurezza pubblica”

Requisiti di imballaggio e dichiarazione

Uno dei cambiamenti principali riguarda le norme sul confezionamento dei prodotti a base di cannabis. In base alle modifiche proposte, i produttori potranno utilizzare imballaggi esterni sfusi per contenere le singole confezioni. Si prevede che questo cambiamento semplifichi l’imballaggio e la logistica della distribuzione, con conseguenti risparmi per i produttori.

PUBLICITE

Inoltre, le modifiche consentiranno una maggiore flessibilità nella progettazione delle confezioni. Tra queste, la possibilità di scegliere tra diversi colori per coperchi e contenitori, finestre ritagliate o imballaggi trasparenti, nonché l’uso di codici QR sulle confezioni. Questi aggiustamenti sono stati pensati per migliorare l’accesso dei consumatori alle informazioni, pur mantenendo la conformità agli standard normativi.

Riduzione dei costi amministrativi e di conformità

Eliminando alcuni dei regolamenti più onerosi, come la necessità di copie cartacee delle schede informative e l’obbligo di presentare notifiche per ogni nuovo prodotto di cannabis fresco o essiccato, il governo spera di snellire le operazioni per le aziende di cannabis.

Inoltre, sarà consentita la vendita e la distribuzione di polline di cannabis e i produttori non saranno più tenuti a presentare un rapporto annuale sugli sforzi promozionali o sui rifiuti della coltivazione. Questi cambiamenti mirano ad alleggerire l’onere operativo dei produttori, consentendo loro di concentrarsi maggiormente sull’innovazione e sulla crescita del mercato.

Consolidamento e sfide del mercato

Le modifiche proposte arrivano in un momento critico per l’industria canadese della cannabis, che ha affrontato sfide significative dalla legalizzazione nel 2018. Problemi come i fallimenti e il consolidamento del mercato hanno afflitto l’industria, guidati da un eccesso di offerta di cannabis e dalla conseguente tensione finanziaria. A dicembre, l’eccesso di offerta ha portato a prodotti di cannabis invenduti per un valore di 53,7 milioni di dollari.

PUBLICITE

All’inizio di quest’anno, un gruppo organizzato dal governo federale ha formulato 54 raccomandazioni per affrontare queste sfide. Gli emendamenti proposti fanno parte di uno sforzo più ampio per attuare queste raccomandazioni e fornire un ambiente normativo più favorevole all’industria della cannabis.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Trending

Trovaci su logo Google NewsNewsE in altre lingue:Newsweed FranceNewsweed EspañaNewsweed NederlandNewsweed PortugalNewsweed Deutschland

Newsweed è la principale fonte di informazioni sulla cannabis legale in Europa - © Newsweed