Entra in contatto con noi

L’Estonia passa allo 0,3% di THC nella canapa

Pubblicato

su

La coltivazione della canapa in Estonia
PUBLICITE

Il Ministero degli Affari Sociali estone sta attualmente elaborando una modifica normativa che consentirà la coltivazione in Estonia di varietà di canapa con un contenuto di tetraidrocannabinolo (THC) più elevato.

Attualmente, gli agricoltori estoni possono coltivare solo varietà di canapa con un contenuto di THC inferiore allo 0,2%. Al più tardi all’inizio del prossimo anno, questo limite salirà a quasi lo 0,3%.

Ago Siiner, amministratore delegato di Perfect Plant, importatore di semi di canapa da lungo tempo, ha sottolineato che nelle condizioni locali solo due varietà di canapa attualmente autorizzate meritano di essere coltivate in Estonia.

“Ma questa modifica renderebbe disponibili da tre a cinque varietà in più che potremmo coltivare per le sementi”, ha detto Siiner.

PUBLICITE

La , quando è stato attuato un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio d’Europa che consente finalmente di pagare gli aiuti per la coltivazione di varietà di Cannabis con un contenuto di THC leggermente superiore.

Secondo Reno Paju, funzionario del Ministero degli Affari Rurali, questo potrebbe aiutare gli agricoltori europei rispetto a quelli di altri Paesi.

“In molti altri Paesi del mondo il limite è dello 0,3-1%”, ha spiegato Paju, “L’UE si sta mettendo al passo con il resto del mondo su questo requisito.

In Estonia vengono attualmente coltivati circa 6.800 ettari di canapa industriale.

PUBLICITE

Reno Paju ha dichiarato di non ritenere che il cambiamento avrà un grande effetto sugli agricoltori estoni e ritiene che la Finola rimarrà la varietà più coltivata qui.

Molti coltivatori locali si aspettano piuttosto che il cambiamento sia influenzato da Estica, una nuova varietà di canapa estone registrata questa primavera, che ha anche un contenuto di THC molto più basso rispetto alla cugina finlandese (0,03%).

Reno Paju ha sottolineato che l’allentamento delle regole impedirà anche ai coltivatori di canapa i cui raccolti hanno appena superato il contenuto di THC consentito di essere esclusi dai sussidi agricoli. In Estonia si sono verificati solo alcuni casi di questo tipo nel 2017 e nel 2018, ma ciò accade più frequentemente nell’Europa meridionale, dove la coltivazione della canapa è più popolare e le condizioni di coltivazione favoriscono la produzione di THC.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed