Entra in contatto con noi

L’Oregon vieta la vendita da banco di cannabinoidi sintetici

Pubblicato

su

Divieto di prodotti delta-8
PUBLICITE

L’Oregon diventerà il primo Stato dell’Unione a vietare i cannabinoidi sintetici a partire da luglio.

Le autorità di regolamentazione dell’Oregon (Oregon Liquor and Cannabis Commission, OLCC) hanno dichiarato che stavano limitando la vendita al banco di questi prodotti a causa delle preoccupazioni sulle sostanze chimiche utilizzate nella loro produzione.

Cosa sono i cannabinoidi sintetici?

I cannabinoidi sono composti presenti nella cannabis. Diversi processi chimici permettono di isolarli ma anche di crearli sinteticamente in quantità abbondanti.

Il Farm Bill del 2018, che ha legalizzato la canapa a livello federale negli Stati Uniti, ha consentito un’estrazione più semplice del cannabidiolo (CBD), spesso utilizzato come punto di partenza per ricreare sinteticamente i cannabinoidi naturali presenti in minime quantità nella pianta di canapa.

PUBLICITE

Poiché i cannabinoidi sintetici sono derivati dalla canapa e non sono accompagnati da THC (o sono al di sotto del limite legale dello 0,3%), non sono praticamente regolamentati e possono essere venduti liberamente, anche in supermercati, stazioni di servizio e altri rivenditori. Alcuni Stati, tuttavia, hanno iniziato a vietarne la vendita a causa dei rischi per la salute e della mancanza di controlli per la sintesi e prima della vendita.

Il cannabinoide sintetico più noto negli Stati Uniti è il delta-8 THC, popolare perché, a quanto pare, riproduce l’effetto del THC a una potenza inferiore, ma non senza rischi. L’anno scorso il Centers for Disease Control ha avvertito i consumatori che nel 2021 ci sono state più di 100 esposizioni al delta-8 che hanno richiesto l’ospedalizzazione in soli sei mesi a livello nazionale.

Il delta-8 o delta-10, come il CBD e il CBN, è presente naturalmente nella canapa. Tuttavia, poiché esistono in quantità molto ridotte, per estrarli dal CBD viene utilizzato un processo chimico acido.

“L’offerta di CBD ha superato la domanda di CBD”, ha dichiarato Steven Crowley, specialista di conformità e lavorazione della canapa presso l’OLCC.

PUBLICITE

“E così le persone che avevano a disposizione il CBD cercavano altri modi per commercializzarlo. Le persone hanno iniziato a lavorare su diversi prodotti in cui trasformare il CBD. È così che si ottengono prodotti con THC delta-8”

Il divieto entrerà in vigore a luglio, ma dal luglio 2023 la vendita di cannabinoidi sintetici sarà consentita nei negozi di cannabis con licenza OLCC – che quindi hanno una licenza per vendere cannabis – e dopo che i prodotti saranno stati sottoposti a test rigorosi e costosi e avranno ricevuto l’approvazione della FDA, l’autorità alimentare statunitense.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Trending

Trovaci su logo Google NewsNewsE in altre lingue:Newsweed FranceNewsweed EspañaNewsweed NederlandNewsweed PortugalNewsweed Deutschland

Newsweed è la principale fonte di informazioni sulla cannabis legale in Europa - © Newsweed