Entra in contatto con noi

Mike Tyson (ri)rilascia le sue caramelle per le orecchie al THC insieme a Evander Holyfield

Pubblicato

su

PUBLICITE

Gli ex grandi del pugilato Mike Tyson ed Evander Holyfield erano acerrimi rivali negli anni ’90. Ora stanno collaborando a un prodotto a base di cannabis.

All’inizio di quest’anno, Tyson ha presentato Mike Bites, una gamma di , un cenno al campionato dei pesi massimi WBA del 1997, in cui Tyson morse tristemente l’orecchio di Holyfield.

I morsi di Mike Tyson

I morsi di Mike Tyson

Ma a quanto pare il tempo ha guarito tutte le ferite, dato che l’azienda di cannabis di Tyson, la Tyson 2.0, lancerà il venerdì nero Holy Ears, una gamma e Delta-8-THC per gli Stati Uniti dove il THC non è ancora legale.

Il duo prevede inoltre di lanciare la gamma di cannabis di Holyfield nel 2023.

PUBLICITE

“Da Mike Bites a Holy Ears, gli appassionati di cannabis di tutto il mondo possono ora godere degli stessi effetti di benessere che i prodotti a base di erbe mi hanno procurato”. È un privilegio riunirmi con il mio ex avversario e ora amico di lunga data, e trasformare anni di combattimenti e botte in una collaborazione che possa avere un impatto positivo e guarire le persone”, ha dichiarato Mike Tyson in un comunicato stampa.

“Io e Mike abbiamo una lunga storia di competizione e di rispetto reciproco. E quella notte ha cambiato la vita di entrambi. All’epoca non ci rendevamo conto che, anche se eravamo atleti potenti, soffrivamo molto”, ha dichiarato Holyfield in un comunicato. “Ora, a distanza di quasi 20 anni, abbiamo l’opportunità di condividere la medicina di cui avevamo davvero bisogno nel corso delle nostre carriere”

Holy Ears sarà disponibile il mese prossimo online e nei negozi in Arizona, Illinois, Nevada e New Jersey.

Le orecchie sacre di Mike Tyson

Le orecchie sacre di Mike Tyson

La svolta cannabis di Mike Tyson

Negli ultimi anni Tyson è diventato un evangelista della cannabis e degli psichedelici. Ha dichiarato in particolare: “Se avessi preso la cannabis, non avrei morso l’orecchio di [Holyfield]!”

PUBLICITE

Sebbene Tyson abbia fumato cannabis da giovane, ha smesso per decenni dopo aver perso un posto nella squadra olimpica di boxe del 1984.

“Mi ubriacavo da morire e la gente diceva che era meglio che sballarsi”, ha detto Tyson, aggiungendo che è tornato alla cannabis perché non gli piaceva l’effetto di altri antidolorifici, come gli oppiacei.

“Non si può cagare. Non puoi fare nulla”, ha detto Tyson.

Le caramelle alla cannabis a forma di orecchio non sono sempre piaciute a Holyfield, soprattutto al momento del lancio.

“All’inizio non mi sembrava divertente, poi ho capito che Mike non aveva problemi da un po’”, ha detto Holyfield all’HuffPost, aggiungendo di apprezzare il fatto che Tyson abbia aiutato le persone con i suoi prodotti.

Holyfield ha ammesso di non aver mai provato la cannabis prima di ricevere il suo primo campione di Holy Ears.

Mike Tyson e Evander Holyfield

Mike Tyson e Evander Holyfield

“Volevo essere sicuro di tornare a casa e non fare niente a nessuno”, ha detto. “L’ho mangiato e sono andato a letto. La mattina dopo mi sono svegliato e ho pensato: ‘Wow'”.

Sebbene la cannabis sia ancora stigmatizzata in alcune parti degli Stati Uniti – “come la Bible Belt”, ha detto Tyson – il partner di Tyson 2.0 Chad Bronstein ha detto che il proselitismo del pugile ha contribuito a cambiare i cuori, le menti e persino le orecchie.

“È una voce destigmatizzante per la cannabis e gli psichedelici”, ha detto Bronstein. “È un dio della ganja”.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed