Entra in contatto con noi

Il Costa Rica fissa il limite dell’1% di THC per la canapa

Pubblicato

su

La canapa in Costa Rica
PUBLICITE

Il Costa Rica ha legalizzato la canapa lo scorso marzo. Secondo le regole pubblicate la scorsa settimana, le licenze per coltivare e produrre canapa saranno economiche e ampiamente disponibili.

Le licenze di coltivazione e commercio, rinnovabili ogni sei anni, saranno concesse agli agricoltori e agli altri operatori della filiera. Il limite di THC nella canapa è stato fissato all’1,0%, facilitando così la produzione di CBD nel Paese, con una quantità di cannabidiolo nella canapa pari a quella del THC.

Campo di applicazione delle regole

Le persone fisiche e giuridiche sono autorizzate a coltivare e lavorare la canapa, in conformità con il quadro normativo, che stabilisce e centralizza le norme specifiche applicabili al post-raccolta, allo stoccaggio, al trasporto, alla fabbricazione dei prodotti, alla commercializzazione, all’importazione e all’esportazione di prodotti sanitari, alimentari e industriali.

Il Ministero dell’Agricoltura (MAG) controllerà la concessione di licenze per l’importazione e la riproduzione di semi di colture da parte del Fondo di Sicurezza Sociale del Costa Rica (CRSS), che è responsabile della maggior parte del settore sanitario pubblico del Paese, o da laboratori autorizzati o altri enti. Queste licenze sono disponibili solo per organizzazioni come i centri agricoli cantonali, le associazioni di piccoli e medi produttori, le cooperative e le associazioni di sviluppo indigeno, ha dichiarato MAG.

PUBLICITE

Un regolamento molto semplice

“Si tratta di un regolamento molto semplice”, ha dichiarato il presidente costaricano Rodrigo Chaves Robles. “Le licenze non costeranno più di una cifra simbolica e chiunque voglia e possa rispettare la legge, potrà piantare (canapa) e avrà la possibilità di lavorarla”

I sostenitori della canapa in Costa Rica affermano che la creazione di un solido settore della canapa può stimolare lo sviluppo di catene di valore agricolo portando opportunità economiche e sociali alle aree rurali del Paese e contribuendo alla crescita dell’industria farmaceutica.

Il presidente ha dichiarato che il suo ufficio sta preparando una legislazione per stabilire queste regole, con l’obiettivo di presentarla al legislatore entro il 1° novembre. Le regole entreranno in vigore dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

Il governo costaricano ha anche confermato che sta preparando una proposta di legge per legalizzare la cannabis.

PUBLICITE

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trending

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed