Entra in contatto con noi

La Corte Suprema del Canada conferma il diritto del Quebec di vietare la cannabis coltivata in casa

Pubblicato

su

Divieto di autocoltivazione della cannabis in Québec
PUBLICITE

La Corte Suprema del Canada ha confermato venerdì scorso che il Quebec ha il diritto di proibire ai quebecchesi di coltivare la propria cannabis a casa, stabilendo che il divieto della provincia sul possesso e la coltivazione di piante di cannabis per uso personale è costituzionale.

Il caso storico, che ha fatto il giro dei tribunali dal 2019 quando è stato sollevato da Janick Murray-Hall, residente in Quebec, sosteneva che tale divieto fosse incostituzionale.

Il governo del Quebec aveva sostenuto di avere il diritto di vietare del tutto la coltivazione della cannabis in casa e di farlo per proteggere i giovani. La Corte Suprema ha respinto l’appello di questa decisione, concludendo che il divieto del governo provinciale di coltivare cannabis in casa non era in conflitto con la legge federale che consente ai canadesi di coltivare fino a quattro piante in casa.

Sebbene il team legale di Murray-Hall avesse inizialmente vinto la causa, il governo provinciale ha fatto ricorso e nel settembre 2021 la Corte d’Appello del Quebec ha ribaltato la decisione, affermando che la provincia aveva effettivamente il diritto di vietare la coltivazione domestica della cannabis. Il suo team legale ha fatto appello a questa decisione, portando alla sentenza finale della Corte Suprema.

PUBLICITE

I regolamenti federali permettono ai canadesi di coltivare fino a quattro piante di cannabis per famiglia. Le province possono imporre restrizioni a questo permesso, come limitare il numero di piante e/o richiedere che siano coltivate in un’area sicura o fuori dalla vista del pubblico.

Tuttavia, nello sviluppo della legislazione e dei regolamenti sulla cannabis, il governo federale ha sostenuto che limitare il numero di piante di cannabis a zero, o vietarle del tutto, sarebbe stato al di fuori della sua giurisdizione.

Lo stesso vale per il limite di età federale di 18 anni per l’accesso all’alcol, che le province possono aumentare. Tutte le province e i territori del Canada, a eccezione di Alberta e Quebec, hanno fissato l’età di accesso alla cannabis a 19 anni. L’Alberta ha fissato l’età a 18 anni e il Quebec a 21.

Il Quebec e il Manitoba sono state le uniche due province a sfidare questa autorità, vietando del tutto la coltivazione domestica. Questa decisione potrebbe avere un impatto su un’altra causa in Manitoba che cerca di ribaltare il divieto di quella provincia.

PUBLICITE

La sentenza della corte è stata unanime.

Il divieto di autocoltivazione della cannabis in Quebec non si applica a coloro che hanno una licenza per la coltivazione di cannabis a scopo medico. Chi viene sorpreso a coltivare cannabis in casa senza una licenza medica è punibile con una multa fino a 750 dollari.

Jack Lloyd, avvocato principale in una causa simile che contesta il divieto di Manitoba sulla cannabis coltivata in casa, dice di essere deluso dalla decisione della Corte Suprema sulla questione del Quebec, ma non crede che questo indebolisca il suo caso.

“Anche se siamo delusi per il Quebec, non pensiamo che la legge del Manitoba sia valida solo per questa decisione”

“L’obiettivo del Quebec era quello di rafforzare il monopolio provinciale e le vendite, come nel caso R. v. Comeau”, ha continuato. “L’obiettivo del Manitoba è quello di emettere sanzioni penali contro i coltivatori di cannabis, che è una questione puramente penale e quindi non rientra nella giurisdizione della provincia del Manitoba”

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending

Trovaci su logo Google logoNews E in altre lingue: Newsweed France Newsweed España Newsweed Nederland

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed