Entra in contatto con noi

La cannabis è efficace nell’uccidere le cellule del cancro della pelle, dice uno studio

Pubblicato

su

Melanoma e cannabis
PUBLICITE

Un innovativo studio in vitro pubblicato sulla rivista Cells rivela la potenziale efficacia di un estratto di cannabis, il PHEC-66 (che contiene circa il 60% di CBD, per quanto abbiamo potuto scoprire), nell’indurre la morte cellulare nei tumori del melanoma, un tipo di cancro della pelle notoriamente legato all’esposizione al sole.

Condotta da ricercatori dell’Università australiana Charles Darwin (CDU) e del Royal Melbourne Institute of Technology (RMIT), questa ricerca segna un significativo progresso nella comprensione delle implicazioni terapeutiche dei cannabinoidi in oncologia.

Come spiega la dottoressa Ava Bachari dell’RMIT, il meccanismo alla base dell’azione del PHEC-66 risiede nella sua interazione con i recettori presenti nelle cellule di melanoma. Questa interazione non solo ritarda la crescita cellulare, ma aggrava anche i danni all’interno delle cellule maligne, causando infine la morte cellulare programmata, o apoptosi.

Il dottor Nazim Nassar, coautore dello studio e professore di Farmacia alla CDU, sottolinea l’importanza di comprendere l’interazione degli estratti di cannabis con le cellule tumorali, sottolineando la possibilità di perfezionare le modalità di trattamento per migliorarne la specificità e l’efficacia.

PUBLICITE

Il fascino degli estratti di cannabis nel trattamento del cancro non dipende solo da questo studio. Infatti, la comunità di ricerca ha studiato il potenziale terapeutico dei cannabinoidi per una varietà di condizioni, dall’ansia al dolore cronico. Tuttavia, lo studio evidenzia una nuova strada nella terapia del cancro, in particolare nel trattamento del melanoma. Il dottor Nassar spiega l’importanza di questa ricerca non solo per il melanoma, ma anche per gettare le basi per esplorare l’efficacia degli estratti di cannabis in altri tipi di cancro.

I risultati dello studio sono promettenti, ma si basano su esperimenti in vitro. Per il futuro, i ricercatori sono pronti a raccogliere la sfida di tradurre questi risultati in applicazioni cliniche. Per farlo, sarà necessario sviluppare un sistema di somministrazione efficace per il PHEC-66, una fase cruciale che precede gli studi preclinici.

I risultati dello studio potrebbero offrire un barlume di speranza nella fervente ricerca di nuove terapie contro il cancro. La prospettiva di usare gli estratti di cannabis come potente arma contro il melanoma amplifica la necessità di ulteriori esplorazioni e investimenti nella ricerca sui cannabinoidi.

PUBLICITE

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Trending

Trovaci su logo Google NewsNewsE in altre lingue:Newsweed FranceNewsweed EspañaNewsweed Nederland

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed