Entra in contatto con noi

“Cannabis”: Mathieu Kassovitz indaga i diversi modi in cui la cannabis è regolamentata in tutto il mondo

Pubblicato

su

Documentario di Kassovitz sulla cannabis
PUBLICITE

In un contesto in cui l’esecutivo francese sta rilanciando una guerra “XXL” alle droghe e in cui la Germania sta legalizzando la cannabis, France 5 propone questo martedì 2 aprile dalle 21.05 una serata inedita di 90 minuti di “Cannabis – Une enquête de Mathieu Kassovitz et Antoine Robin” presentata da Karim Rissouli e seguita dalla rivista C ce soir per ampliare questo tema sociale con un dibattito.

Contemporaneamente, France.tv proporrà questa inchiesta in una versione di 10 episodi da 20 minuti, che abbiamo potuto vedere.

Dopo aver fornito una panoramica della situazione francese della cannabis e della guerra alle droghe attraverso le testimonianze di avvocati e sindacati di polizia, Mathieu Kassovitz si reca prima a incontrare il deputato Caroline Janvier, favorevole alla legalizzazione della cannabis, e poi la società LaFleur, che coltiva cannabis terapeutica in Francia.

Il documentario esplora poi i diversi approcci alla regolamentazione della cannabis nel mondo. Il Marocco autorizza la coltivazione per scopi medici e industriali e combatte le esportazioni illegali. Nei Paesi Bassi, mentre il consumo è tollerato, la produzione rimane illegale, il che incoraggia il mercato nero. La Spagna autorizza il consumo in determinati contesti, ma vieta la vendita per strada. Il Canada si distingue per la completa legalizzazione dal 2018, finalizzata al controllo della qualità, alle misure di salute pubblica e alla lotta contro il commercio illegale.

PUBLICITE

L’approccio controllato del Canada

Dall’ottobre 2018, il Canada ha regolamentato la produzione e la vendita di cannabis come qualsiasi altro prodotto di consumo, con particolare attenzione al controllo di qualità e alla salute pubblica. Regole severe disciplinano gli impianti di produzione e i punti vendita forniscono informazioni dettagliate sul prodotto, limitando gli acquisti a 30 grammi e applicando restrizioni di età. Questo mercato regolamentato ha portato a una riduzione significativa del commercio illegale, con le vendite legali che superano quelle illegali, grazie agli investimenti nelle campagne di prevenzione.

Durante la sua visita in Canada, Mathieu Kassovitz sarà sorpreso di scoprire il mega impianto di produzione di cannabis della Cannara Biotech, in netto contrasto con il proibizionismo francese. Avrà anche la possibilità di incontrare Justin Trudeau, che non ha parole quando si tratta degli aspetti negativi della legalizzazione canadese.

Mathieu Kassovitz si trova anche in Tailandia per osservare da vicino i recenti cambiamenti che hanno seguito la depenalizzazione della cannabis dopo anni di dura repressione.

Con milioni di consumatori regolari di cannabis in Francia e un grande mercato nero, il documentario è destinato a sollevare domande sulla legalizzazione della cannabis in Francia. Secondo gli esperti presenti nel documentario, mentre il modello canadese sembra avere successo, la sua applicabilità alla Francia dipende dalla volontà politica.

PUBLICITE

Nonostante le difficoltà, la legalizzazione potrebbe portare una pace duratura al mercato della cannabis e tenere il passo con i cambiamenti culturali. Il documentario solleva discussioni cruciali sulla politica francese in materia di droga e sulle potenziali riforme normative.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Trending

Trovaci su logo Google NewsNewsE in altre lingue:Newsweed FranceNewsweed EspañaNewsweed Nederland

Newsweed è la principale fonte di informazioni sulla cannabis legale in Europa - © Newsweed