Entra in contatto con noi

Zuri Can: la Svizzera pubblica i primi dati del programma pilota sulla cannabis legale

Pubblicato

su

Primi dati sulla cannabis legale Züri Can
PUBLICITE

All’inizio di marzo, le autorità svizzere hanno pubblicato i primi dati dello studio pilota Züri Can condotto a Zurigo, offrendo una prima panoramica della domanda di cannabis legale nel Paese, nonché delle tendenze di consumo e delle dinamiche sociali.

I risultati dello studio saranno utilizzati per determinare le potenziali implicazioni per la salute pubblica della disponibilità di cannabis per uso adulto in Svizzera.

Dati demografici e tendenze di consumo

Lo studio pilota Züri Can, lanciato nel marzo 2023, ha registrato una forte adesione, con 1.928 partecipanti su un totale di 2.100 potenziali. Le caratteristiche demografiche dei partecipanti riflettono le tendenze generali osservate nel consumo nazionale di cannabis, con una notevole predominanza di uomini, che rappresentano l’80,5% dei partecipanti. Questa tendenza, come ha sottolineato Philipp Hagenbach, COO di Cannavigia, l’azienda che fornisce il software di tracciamento del pilota, è in linea con precedenti indagini che indicavano una maggiore prevalenza di consumatori di cannabis maschi in Svizzera.

Lo studio rivela anche informazioni interessanti sulle abitudini di consumo, rivelando che una grande maggioranza dei partecipanti consuma cannabis quattro volte alla settimana o più. Inoltre, circa un quarto dei partecipanti ha mostrato segni di disturbi da uso di cannabis, sottolineando l’importanza di canali di distribuzione regolamentati per mitigare i potenziali danni.

PUBLICITE

“La partecipazione allo studio sembra essere di particolare interesse per le persone che fanno un uso frequente”, dicono i ricercatori. “Tuttavia, anche le persone che fanno uso di cannabis solo poche volte al mese stanno partecipando allo studio. Questo ci permetterà di confrontare nel nostro studio persone con abitudini di consumo diverse”.

L’attuazione di un programma di autoregolazione, combinato con consigli mirati e strategie di prevenzione, sembra promettente per promuovere modelli di consumo a minor rischio tra le persone con tendenze al consumo problematico.

“La distribuzione regolamentata di cannabis può creare un contesto che promuove un consumo di cannabis a minor rischio. In particolare, i consumatori di cannabis con uso problematico hanno un accesso più facile ai servizi di consulenza e trattamento”, notano gli autori. il personale di vendita dei punti di riferimento ha ricevuto una formazione specifica in materia di consulenza e prevenzione, per cui è possibile fornire consigli individuali e mirati”. Poiché i partecipanti allo studio acquistano la cannabis sempre dalla stessa fonte, nel tempo si può sviluppare un rapporto di fiducia più stretto, che consente anche di individuare e discutere gli sviluppi problematici.”

Tendenze dei prodotti e dinamiche di mercato

L’evoluzione dell’offerta di prodotti nell’ambito del programma Züri Can evidenzia la natura dinamica del mercato della cannabis legale. Inizialmente comprendente cinque diversi prodotti a base di cannabis, varianti di fiori e hashish con diversi livelli di THC/CBD, il programma si è ampliato nel dicembre 2023 fino a comprendere un totale di nove prodotti. Questa espansione, come ha spiegato il responsabile marketing di Cannavigia Tobias Viegener, riflette la forte domanda di cannabis regolamentata attraverso una gamma diversificata di prodotti.

PUBLICITE

Con circa 16.500 transazioni di vendita e 140 kg di cannabis distribuiti come parte del progetto pilota, questi risultati iniziali testimoniano l’efficacia del sistema di distribuzione e l’accettazione della cannabis regolamentata da parte dei partecipanti.

Oltre a esaminare le tendenze di consumo, le iniziative pilota stanno anche cercando di capire le ramificazioni sociali ed economiche della cannabis legale. Il prossimo studio nel cantone di Zurigo, condotto dal KOF Swiss Economic Institute e dall’Università di Zurigo, esaminerà i molteplici effetti della legalizzazione della cannabis. Dai risultati sulla salute all’educazione pubblica e alla stimolazione economica, questa valutazione completa cerca di svelare la complessa interazione tra la cannabis legale e le dinamiche sociali.

Con l’Ufficio Federale della Sanità Pubblica impegnato a “comprendere gli effetti complessivi della regolamentazione delle vendite di cannabis”, sono in corso o in programma progetti pilota per l’uso da parte di adulti in alcune grandi città, il che suggerisce che altri progetti pilota potrebbero essere lanciati in futuro, dice Hagenbach.

“Anche se i piani specifici per ulteriori progetti pilota dipenderanno dai risultati e dalle lezioni apprese dagli studi attuali, i progressi positivi e le preziose conoscenze acquisite finora indicano una solida base per future iniziative di ricerca”, aggiunge.

“Sebbene vi sia l’interesse e l’intenzione di condurre ulteriori progetti pilota, l’obiettivo principale dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) è quello di garantire che la tesi di ricerca fornisca ulteriori informazioni sulla struttura del mercato”

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Trending

Trovaci su logo Google NewsNewsE in altre lingue:Newsweed FranceNewsweed EspañaNewsweed NederlandNewsweed PortugalNewsweed Deutschland

Newsweed è la principale fonte di informazioni sulla cannabis legale in Europa - © Newsweed