Entra in contatto con noi

In Canada, il 73% della cannabis proviene ora da fonti legali

Pubblicato

su

Tendenze della cannabis legale in Canada
PUBLICITE

La scorsa settimana Health Canada ha presentato i risultati dell’Indagine canadese sulla cannabis 2023, fornendo preziose informazioni sul panorama in evoluzione del consumo di cannabis nel Paese. Condotta ogni anno dal 2017, l’indagine mira a far luce su come i canadesi percepiscono e si impegnano con la cannabis, offrendo dati cruciali per monitorare e modellare la regolamentazione nazionale ai sensi del Cannabis Act.

Il consumo di cannabis tra i giovani

L’indagine ha rivelato un quadro stabile del consumo di cannabis tra i giovani canadesi di età compresa tra i 16 e i 19 anni. Nel 2023, il 43% di loro ha dichiarato di aver fatto uso di cannabis negli ultimi 12 mesi, con un aumento rispetto al 2022 e al 2018. Tuttavia, questo tasso è rimasto paragonabile a quello del 2019 e del 2020.

La stabilità del consumo complessivo di cannabis per tutte le fasce d’età, in particolare l’uso quotidiano o quasi quotidiano, persiste dal 2018 e rimane intorno al 25%. La percentuale di giovani canadesi che fanno uso regolare di cannabis è rimasta stabile intorno al 20%.

Anche la percentuale di canadesi considerati “ad alto rischio” a causa del loro consumo di cannabis è rimasta stabile a circa il 3% dal 2018.

PUBLICITE

Il calo del consumo di cannabis per combustione è notevole. Nel 2023, il fumo rimane predominante (63%), ma i metodi alternativi stanno guadagnando popolarità, in particolare gli edibles (52%) e il vaping (33%). Questo cambiamento evidenzia una diversificazione delle abitudini di consumo, forse influenzata dai cambiamenti nella disponibilità dei prodotti e nelle preferenze dei consumatori.

Impatto della legalizzazione

Il numero di canadesi che accedono alla cannabis da fonti legali è aumentato dal 37% nel 2019 al 73% nel 2023, sempre in aumento dal 2021. I negozi legali sono emersi come la principale fonte di approvvigionamento dal 2019. Lo studio ritiene che la crescente accessibilità delle opzioni legali e la standardizzazione dei punti vendita di cannabis regolamentati siano i principali fattori trainanti.

La percentuale di canadesi alla guida dopo un recente consumo di cannabis è scesa dal 27% nel 2018 al 16% nel 2021 e da allora non è cambiata, suggerendo una maggiore consapevolezza dei potenziali rischi associati alla guida sotto l’effetto della cannabis e l’adesione a pratiche di consumo responsabile.

Circa 11.690 intervistati di età pari o superiore ai 16 anni hanno partecipato all’indagine in tutte le province e i territori. I dati sono stati raccolti su una serie di temi, tra cui le conoscenze, gli atteggiamenti e le opinioni; l’uso e i prodotti della cannabis; le fonti e l’acquisto; la valutazione del consumo di cannabis ad alto rischio; l’uso accidentale e gli effetti negativi; la guida e la cannabis; la cannabis per scopi medici.

PUBLICITE

Nel 2023, l’indagine ha ampliato la sua portata per includere nuovi argomenti, come la segnalazione e l’occorrenza di reazioni avverse, l’identificazione delle fonti legali, la conoscenza dei requisiti di confezionamento della cannabis e uno strumento di valutazione alternativo per misurare il consumo nocivo di cannabis.

Aurélien ha creato Newsweed nel 2015. Particolarmente interessato ai regolamenti internazionali e ai diversi mercati della cannabis, ha anche una vasta conoscenza della pianta e dei suoi usi.

Trending

Trovaci su logo Google NewsNewsE in altre lingue:Newsweed FranceNewsweed EspañaNewsweed Nederland

Newsweed è il primo media francese sulle notizie legali e mondiali sulla cannabis - © Newsweed